ACQUISTA ONLINE

  02.21.39.247         giudici@giudici.com

Che tipo di Riscaldamento Elettrico è adatto a me?

Fotolia_55682610_il-dubbio-2-680x365.jpg

 

Quando si costruisce o si ristruttura la propria abitazione e si opta per un sistema di riscaldamento a elettricità, è inevitabile porsi una serie di domande: "Quale sistema di riscaldamento fa per me?" Tra le opzioni disponibili, qual'è quella che peserà di meno sulla bolletta? E "come posso ottenere un buon livello di comfort termico?"

Innanzitutto, occorre capire le differenze tra i vari apparecchi per il riscaldamento elettrico, in modo da capire quali vantaggi potrà offrirti ognuno di essi e quale sia quello più adeguato alle tue esigenze

Partiamo da una semplice domanda: cos'è il calore?

Il calore è un trasferimento di energia, e le sue modalità di diffusione sono fondamentalmente tre:

1 - Conduzione termica: il calore viene trasmesso tramite il contatto tra due corpi (es. calore che viene trasmesso dalla punta di un attizzatoio acceso al suo manico).
2 - Convezione termica: è il fenomeno naturale per cui un fluido caldo tende a salire e un fluido freddo a scendere, perciò l'aria riscaldata dal radiatore sale mentre l'aria fredda scende al suolo (es, l'acqua di un bollitore si riscalda uniformemente, pur essendo solo inferiormente a contatto con il fornello).
3 - Irraggiamento: consiste nella propagazione senza contatto di energia termica sotto forma di onde elettromagnetiche (es. il tepore emesso da una stufa che si diffonde in tutto l'ambiente).

 

Sapere come distinguere i diversi modi in cui si propaga il calore è essenziale per individuare il sistema di riscaldamento in grado di rispondere ai tuoi requisiti di comfort termico.

Vediamo ora come distinguere i diversi apparecchi per il riscaldamento elettrico, in modo da evitare di fare confusione; spesso, infatti, si usano le parole "convettore", "radiatore" e "pannello radiante" come sinonimi, nonostante indichino apparecchi molto diversi tra loro:

Termoconvettore o convettore = calore ottenuto per convezione termica (aria riscaldata da una resistenza).
Pannello radiante = calore emesso dai raggi infrarossi attraverso una griglia forata.
Radiatore = un corpo riscaldante + diffusione del calore per irraggiamento.

Ma vediamo nel dettaglio come funzionano:

 

1- IL CONVETTORE ELETTRICO

Il termoconvettore è il modello più vecchio e basilare disponibile sul mercato e la sua tecnologia si basa sul fenomeno della convezione naturale: l'aria calda emessa dall'apparecchio sale mentre quella fredda scende.

Esso riscalda l'aria ambiente attraverso una resistenza elettrica. L'aria fredda della stanza, più pesante dell'aria calda, passa attraverso una griglia nella parte inferiore dell'unità, viene riscaldata dalla resistenza e, successivamente, fuoriesce da un'altra griglia situata nella parte superiore del convettore. Questo procedimento avviene in maniera molto rapida, offrendo il vantaggio di un calore diffuso velocemente in tutto l'ambiente.

  

2- IL PANNELLO RADIANTE

Il funzionamento dei pannelli radianti IR si basa sulla generazione e sulla trasmissione del calore per irraggiamento attraverso raggi infrarossi. L’effetto che ne otterrai è simile al calore che si avverte passando da una zona d’ombra ad una illuminata dal sole. Sono prodotti da una resistenza elettrica che solitamente riscalda una piastra di alluminio, in quanto è il materiale più adatto per una rapida propagazione termica. 

I pannelli non producono rumori fastidiosi e diffondono il calore in maniera uniforme in tutta la stanza, evitando che una parte sia esposta a un surriscaldamento parziale o ad un raffreddamento come accade con i classici termosifoni.

 

3 - IL RADIATORE ELETTRICO

 I radiatori elettrici funzionano combinando una resistenza a convenzione e una a irraggiamento, ottenendo in questo modo un calore diffuso rapidamente e con consumi inferiori ai modelli sopra citati. La temperatura desiderata viene raggiunta attraverso il principio di convezione, per poi venire mantenuta attraverso il pannello radiante posto sulla parte frontale dell'apparecchio; in questo modo, quando il calore nell'ambiente è stabile, i consumi vengono ridotti grazie alla resistenza convettiva che si spegne cedendo il posto a quella radiante.

 

Ora che hai una maggiore consapevolezza delle opzioni disponibili sul mercato, non indugiare oltre: rivolgiti ai nostri esperti per un consulto chiamando allo 02.21.39.247 o scrivici all'indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Se invece hai le idee chiare, clicca qui e scegli il prodotto adatto alle tue esigenze!

Tu chiedi, Radialight risponde. 

 
Visito lo Shop Riscaldamento Elettrico Radialight